Privacy: semplificazioni per le piccole e medie imprese

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

 

Il DL 112/2208, approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati il 5 Agosto 2008, introdurrà una forte semplificazione in termini di privacy per le piccole e medie imprese. L’art. 29 prevede infatti che, per i soggetti che gestiscono solo dati personali e dati sensibili relativi ai propri dipendenti, la redazione del DPS è sostituita da un’autocertificazione resa dal Titolare del Trattamento.

La revisione definitiva del testo del DL 112/2008 estende la sfera dei dati sensibili che possono essere trattati senza dover redigere il DPS: inizialmente era stata prevista la deroga per i dati relativi allo stato di salute, tralasciando il fatto che, comunque, le aziende si trovano a gestire anche i dati relativi all’adesione ad organizzazioni sindacali.

 

Nell’ultima versione invece si concede, a tutti i soggetti che gestiscono solamente i dati sensibili allo stato di salute dei propri dipendenti e collaboratori a progetto (senza indicazione della relativa diagnosi) e ad informazioni di carattere sindacale, di sostituire la redazione del DPS con un’autocertificazione da parte del titolare del trattamento dei dati ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000.

In relazione ai trattamenti effettuati per finalità amministrative e contabili, il Garante aggiornerà periodicamente il disciplinare tecnico relativo alla tenuta della relativa documentazione.

Questo articolo rappresenta una grande semplificazione per le piccole e medie aziende che gestiscono solo i “classici” dati sensibili relativi ai propri dipendenti. L’obbligo di redazione del DPS rimane per tutti quei soggetti che gestiscono altri trattamenti di dati sensibili.

Il presente provvedimento sarà adottato entro 2 mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL 112/2008, per cui sarà operativo sicuramente entro il fatidico 31 Marzo 2009, futura data di scadenza di revisione del DPS…