Linee guida per i siti web delle PA: online la versione definitiva 2010

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Sono state pubblicate il 26 luglio le Linee guida che forniscono alle PA criteri e strumenti utili alla razionalizzazione dei contenuti online e alla riduzione del numero dei siti web pubblici ormai obsoleti. Le indicazioni sono state elaborate nell’ottica di un miglioramento continuo e in ottemperanza ai principi di trasparenza ed efficacia dell’azione amministriativa.



La versione preliminare – elaborata da un gruppo di lavoro composto da esperti del Dipartimento della Funzione Pubblica, del Dipartimento Digitalizzazione e Innovazione tecnologica, di DigitPA e di FormezPA – è stata rivista grazie a indicazioni e riscontri di Cittadini, PA, Associazioni di categoria e Fornitori ICT. Ciò è stato possibile grazie a una consultazione pubblica telematica condotta attraverso un forum presente sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione.

Coerentemente con il dettato della Direttiva Brunetta n. 8/2009, le Linee guida saranno aggiornate con cadenza almeno annuale e corredate da vademecum di approfondimento. In questo modo forniranno con continuità alle PA le indicazioni sulle modalità di razionalizzazione, dismissione, gestione, sviluppo e diffusione dei loro siti web, tenendo anche conto degli avanzamenti e dei progressi tecnico-normativi in materia.

All’interno del documento sono illustrati:
–   i criteri generali per accompagnare le PA nell’attuazione degli indirizzi contenuti nella Direttiva Brunetta n. 8 del 2009 (descrivendo gli interventi da realizzare ai fini del miglioramento della qualità del web);
–    le modalità e i passi necessari per l’iscrizione al dominio “.gov.it” (che certifica l’appartenenza di un sito a una PA);
–   i possibili percorsi operativi e le relative azioni da porre in essere, ad esempio, per la riduzione dei siti web e la razionalizzazione dei contenuti online;
–    una mappa di contenuti minimi che per legge i siti web istituzionali devono includere;
–    un inquadramento generale sui criteri e sugli strumenti per il trattamento dei dati e della documentazione pubblica;
–    i principi generali a cui devono attenersi le PA che vorranno confrontarsi su temi innovativi quali la customer satisfaction, le rilevazioni di qualità attraverso il benchmark tra Amministrazioni, il confronto e l’interazione dei Cittadini.

Completano il documento una serie di approfondite appendici tecniche.

Sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione sono presenti: il testo in PDF del documento, una sintesi dei contenuti delle Linee guida e il testo in PDF della Direttiva n. 8/2009

Leggi i nostri precedenti articoli sull’argomento:

Pubblicate on line le linee guida per i siti web della PA

Disponibili a breve le linee guida per i siti web delle PA

 

SI.net dispone di un proprio content manager per la realizzazione di siti per le PA, concepito sulle esigenze del settore pubblico e conforme a tutti i requisiti di legge, tra cui la legge Stanca sull’accessibilità. Il content manager è già strutturato per soddisfare anche gli adempimenti relativi all’albo pretorio (legge 69/2009) e alla al d.lgs. 150/2009 “in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni”.

Per informazioni in merito alla comunicazione online e ai siti web per le PA è possibile scrivere a: comunicazione@blog.sinetinformatica.it

SI.net, tramite il suo profilo su Twitter e all’interno della pagina su Facebook Laboratorio di innovazione per le PA, affronta puntualmente argomenti di interesse le PA.