“Mettiamoci la faccia”, INAIL aderisce all’iniziativa

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Col nuovo protocollo d’intesa – firmato il 12 aprile tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il Presidente dell’INAIL Marco Fabio Sartori – cresce il sistema di sportelli dotati di emoticon. L’iniziativa, lanciata nel marzo 2009 per promuovere la customer satisfaction nei servizi pubblici attraverso l’utilizzo delle “faccine” (verde/sorridente, gialla/neutra o rossa/arrabbiata), continua a consolidarsi.

Le amministrazioni che hanno aderito all’iniziativa sono oltre 800, con un’importante presenza di Province, Asl, Camere di Commercio ed Università. Cresce anche la partecipazione dei piccoli comuni, che possono godere di un bonus di circa 500 euro per l’acquisto dei touch screen. Nel complesso la rilevazione è attiva in 532 sedi dislocate in  più di 300 città italiane, su 21 siti web e 16 call-center di amministrazioni pubbliche.

La risposta dei cittadini a “Mettiamoci la faccia” è stata finora positiva: complessivamente i giudizi raccolti dal marzo 2009 superano i 6 milioni (6.212.798). Il tasso di partecipazione si mantiene stabile per i tre canali, con una propensione maggiore a valutare i servizi erogati allo sportello (12%), rispetto a quelli forniti sul web (4%) e al telefono (4%). Nel complesso, sono largamente prevalenti i giudizi positivi per i servizi erogati attraverso i diversi canali  (91% allo sportello, 78% per i servizi web, 81% per i servizi telefonici).

Per maggiori informazioni, visita il sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione


Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.