Mobilità dei dipendenti pubblici nel maxiemendamento per il 2012

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Sul sito del Forum PA vengono illustrate le modifiche al testo unico sul pubblico impiego in tema di mobilità e collocamento in disponibilità dei dipendenti pubblici in esubero.

In sintesi – scrive Tommaso Del Lungo su Forum PA – nel maxiemendamento al disegno di legge di stabilità per il 2102 che il Parlamento si appresta ad approvare tra venerdì 11 e sabato 12 novembre, “si legge che se in un’amministrazione i dipendenti pubblici verranno considerati in eccedenza potranno essere posti in mobilità. Se, poi, l’amministrazione non riuscisse a ricollocarli nella stessa organizzazione o in altre amministrazioni della stessa Regione entro novanta giorni, gli stessi dipendenti dovranno essere dichiarati a riposo oppure in disponibilità (per 24 mesi) con una retribuzione rispettivamente del 50% e dell’80%, con esclusione di qualunque altro compenso accessorio. Lo stesso trattamento potrà essere riservato ai dipendenti delle amministrazioni messe in liquidazione”.

Sul sito di Forum PA è possibile leggere l’analisi dettagliata delle modifiche all’articolo 33 del decreto legislativo 165 del 31 marzo 2011 (testo unico sul pubblico impiego).

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.