PEC, slitta la scadenza per le imprese

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Una circolare del Ministero dello Sviluppo Economico sospende le sanzioni e rinvia al 2012 l’obbligatorietà della PEC per le imprese.

Slitta dal 29 novembre almeno fino al 31 dicembre il termine per la comunicazione da parte delle aziende al Registro delle Imprese del proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata. Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n.0224402 del 25 novembre, ha infatti invitato le Camere di Commercio a non applicare per l’anno in corso le sanzioni previste per la mancata comunicazione.

Il rinvio è stato disposto in quanto sono pervenute numerose segnalazioni da parte dei gestori del sistema di Posta Elettronica Certificata, sull’impossibilità di fare fronte, in tempi compatibili con il rispetto del termine, all’enorme mole di richieste di nuovi indirizzi di PEC, concentratasi nell’imminenza del termine stesso.

Non essendo quindi possibile verificare con certezza l’adempimento alla legge da parte delle imprese, la circolare esorta le Camere di Commercio ad astenersi dall’applicare le sanzioni previste dal Codice civile “ragionevolmente, almeno fino all’inizio del nuovo anno” e di ritenere «in generale, come corretto adempimento, anche quello tardivo effettuato entro tale data”.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.