Il Milleproroghe è legge

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
La Camera ha approvato in via definitiva il decreto legge Milleproroghe, con 336 sì, 61 no e 13 astenuti.

Tra le disposizioni contenute nel provvedimento: slitta al 31 dicembre 2012 il termine per individuare gli aeroporti d’interesse nazionale; proroghe per assunzioni e graduatorie dei concorsi nella Pubblica Amministrazione, ammortizzatori sociali, assicurazioni; prorogato al 31 maggio 2012 il termine per l’adozione del Dm Economia che classificherà per fasce le società non quotate e determinerà il compenso massimo per gli amministratori investiti di particolari cariche; proroga di due anni per la messa a norma sul fronte della prevenzione incendi delle strutture turistico-alberghiere; blocco al 31 dicembre 2012 degli sfratti per le categorie disagiate; proroga per gli adempimenti tributari e contributivi nelle zone della Liguria e della Toscana interessate dall’alluvione. Dopo le recenti polemiche sul canone speciale RAI, è stata introdotta la disposizione che assegna al Governo 180 giorni di tempo dall’entrata in vigore del decreto per stilare un elenco degli apparecchi “atti o adattabili” individuando, inoltre, la tipologia dei soggetti tenuti al pagamento del canone speciale.

Link consigliati:
In 48 voci l’abc delle modifiche al Milleproroghe, di Nicoletta Cattone su IlSole24Ore
Il Milleproroghe è legge. Il testo a confronto su LeggiOggi.it

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.