Mozilla lascia Thunderbird?

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Thunderbird Mozilla, ente no profit nato nel 1998 e finalizzato allo sviluppo di software di alta qualità, ha annunciato di voler separare il destino di Firefox, il suo web browser open source, da Thunderbird, il client di posta elettronica sviluppato a partire dal 2003.


Dal 2012 Thunderbird viene gestito da un gruppo di volontari, ma Mozilla distribuisce ancora gli aggiornamenti di sicurezza. Mitchell Baker, Executive Chairwoman della fondazione, ha comunicato che Thunderbird non è più una priorità e che il browser e il sistema di posta avranno un destino separato, senza fornire maggiori informazioni sulle modalità di questa separazione.

In molti hanno pensato che Mozilla volesse abbandonare completamente il client di posta, ma da un secondo comunicato di Baker sembrerebbe che in realtà si tratti di una separazione tecnica dell’infrastruttura. Queste alcune delle precisazioni di Backer: Firefox “ha bisogno di muoversi alla velocità del Web, ha bisogno di portare ciò che amiamo del Web nel mondo del mobile, del social, dei dati e del cloud (…) Thunderbird è un progetto open source di valore e molto apprezzato, ma si basa su diversi parametri”. “Firefox e Thunderbird hanno bisogni differenti (…) condividere la stessa infrastruttura non è più efficace”.

Al momento non è dato sapere quale sarà effettivamente il destino di Thunderbird. Sicuramente la fondazione intende puntare su Firefox, anche perché negli ultimi tempi il browser è stato superato da Chrome e ha quindi bisogno di un maggior investimento di risorse.