Circolare del Min. dell’Interno sull’attuazione dell’albo pretorio on line

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Com’è noto, la legge 69/2009 prevede che “a far data dal 1 gennaio 2009 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”


Nella circolare del Ministero dell’Interno n. 0014431 del 15 dicembre si chiarisce che rientrano in questa procedura:
– gli atti di pubblicazione di matrimonio emessi dall’autorità comunale
– le domande di modifica del nome o del cognome

L’obbligo di pubblicazione di tali atti viene quindi ottemperato avendo cura di pubblicarli “nei termini disposti dall’ordinamento dello stato civile… in una sezione del proprio sito web chiaramente accessibile al pubblico”. Nell’atto dovrà essere anche “indicato l’adempimento di eventuali obblighi fiscali da parte dell’utente, previsti dalla legge”. Inoltre i Comuni dovranno preoccuparsi “di informare gli interessati in maniera adeguata in merito alle predette innovazioni in materia di pubblicazione degli atti amministrativi”.

Aspetto importante: le Prefetture devono vigilare sulla corretta attuazione della legge coadiuvando i Comuni che incontrino difficoltà, “anche concedendo eventualmente un breve periodo di transizione, qualora necessario, anche per consentire alle amministrazioni locali di reperire fondi e strutture idonee alla pubblicazione digitale di tali atti”.

La disposizione ha subito delle modifiche nella stesura definitiva del Milleproroghe.
Leggi l’articolo: Albo Pretorio online: rimandato al 2011 l’effetto di pubblicità legale