CIE: entro il 30 giugno occorre revisionare le schede di attuazione e monitoraggio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Entro il 30 giugno occorre inviare alla Prefettura competente la revisione delle schede di attuazione e monitoraggio del Piano di Sicurezza CIE.

Nel caso in cui non si siano verificati eventi di sicurezza, è possibile attuare una procedura semplificata, tramite autodichiarazione del Sindaco.

Nella circolare del Ministero dell’Interno n. 53 del 4 Ottobre 2007, per i Comuni che non emettono CIE viene indicata la possibilità di mandare un’autodichiarazione del Sindaco che attesti l’assenza di eventi di sicurezza e di modifiche nella struttura CIE comunale, come riportato di seguito:

“Io sottoscritto _______________Sindaco del Comune di ___________________ dichiaro che il Piano di Sicurezza Comunale per la CIE versione beta alla data del 30 settembre 2009 non ha subito variazioni.”

Le modalità di invio di tale dichiarazione sono differenti, per cui si consiglia di concordarle con la propria Prefettura competente. La Prefettura di Milano prevede le seguenti possibilità:

1) anticipare una copia in pdf alla Prefettura di Milano all’indirizzo entilocali.pref_milano@interno.it, successivamente mandare la versione cartacea firmata dal Sindaco a “Prefettura di Milano – Corso Monforte 31 – 20122 (MI) – Al Dirigente dell’Area Seconda REL”
2) preparare il documento firmato digitalmente dal Sindaco e inviarlo via posta elettronica (meglio se certificata, ma non è obbligatorio) all’indirizzo entilocali.pref_milano@interno.it
3) masterizzare la certificazione in formato .doc o .pdf e far firmare il cd dal Sindaco con pennarello indelebile, successivamente inviarlo a “Prefettura di Milano – Corso Monforte 31 – 20122 (MI) – Al Dirigente dell’Area Seconda REL” (in questo caso,visto che non è anticipato via mail, potrebbe essere consigliabile consegnarlo di persona).

Ogni comunicazione inviata alla Prefettura deve comunque essere allegata ad una apposita lettera di accompagnamento.

In caso di eventi di sicurezza o di variazioni nella struttura comunale CIE è invece necessario compilare le schede di attuazione e monitoraggio come indicato nei capitoli 10 e 11 del Piano di Sicurezza base proposto dal Ministero.

 

SI.net assiste i Comuni in tutte le problematiche amministrative ed organizzative legate ai processi CIE.

Per informazioni:

sinet@blog.sinetinformatica.it

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo

, numero unico servizio clienti: 0331-576848