Firma digitale: prorogata al 30 giugno 2011 la scadenza delle “vecchie firme”

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Come anticipato in un nostro precedente articolo sulle recenti novità normative riguardanti la firma digitale (“Come cambia la firma digitale”), è stata prorogata al 30 giugno 2011 la scadenza della conformità delle firme digitali alle precedenti regole tecniche.


In data 28 luglio 2010 è stata infatti emanata la Determinazione Commissariale n. 69/2010 che modifica la Deliberazione CNIPA n. 45/2009 stabilendo che l’utente, qualora non abbia proceduto all’aggiornamento delle proprie firme digitali continuerà a generare firme conformi alle precedenti regole tecniche purchè dette firme siano generate entro il 30 giugno 2011.

Questa modifica alla Deliberazione CNIPA è stata apportata per fornire agli utenti un adeguato periodo di tempo per eseguire l’aggiornamento delle applicazioni di firma digitale, evitando così di compromettere la validità della firma digitale generata con applicativi non aggiornati.

DigitPa (www.digitpa.gov.it/firma-digitale) suggerisce comunque di non attendere il termine della proroga, ma di aggiornare i prodotti di firma non appena resi disponibili dal proprio certificatore in modo da iniziare quanto prima a generare firme digitali più robuste.

Per informazioni in merito ai servizi di SI.net per la gestione documentale è possibile scrivere a: gestionedocumentale@blog.sinetinformatica.it o telefonare allo 0331.576848.

SI.net, tramite il suo profilo su Twitter e all’interno della pagina su Facebook Laboratorio di innovazione per le PA, affronta puntualmente argomenti inerenti l’innovazione tecnologica per PA e Aziende.