Il Cisco Security Report ridisegna il panorama globale della sicurezza

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Dal Report 2010 di metà anno, pubblicato dal leader mondiale nella fornitura di soluzioni di rete, emerge la necessità di una maggiore attenzione alla sicurezza, sia da parte delle Aziende sia degli Utenti.


L’importanza di una tutela più rigorosa della sicurezza scaturisce dall’analisi dei comportamenti in rete, dove soprattutto l’utilizzo improprio dei social network può comportare rischi per la sicurezza, oltre che perdita di produttività in Azienda.

A titolo esemplificativo, dal Report emerge che il 7% del panel analizzato di Utenti globali presente su Facebook gioca in media 68 minuti giornalieri a FarmVille, seguono altri giochi ai quali vengono dedicati dai 52 ai 36 minuti giornalieri: i pericoli per la sicurezza scaturiscono dal fatto che la grande diffusione di questi giochi spinge i cyber criminali a sviluppare nuovi sistemi per veicolare malware attraverso l’utilizzo degli stessi.

Inoltre, il 50% degli Utenti ha ammesso di ignorare, almeno una volta alla settimana, le policy aziendali che proibiscono l’utilizzo degli strumenti di social media. Il 27% ha dichiarato di cambiare le impostazioni dei dispositivi aziendali per accedere ad applicazioni proibite, con evidente rischio per la sicurezza.

Altro aspetto analizzato è lo spam che continua ad aumentare: nonostante il recente blocco di numerose attività criminali, per il 2010 è previsto un incremento del volume mondiale di spam di oltre il 30%.

Un ulteriore pericolo è rappresentato dai terroristi, che vista la forte diffusione dei social network, progettano attacchi sugli stessi.

Per far fronte ai continui cambiamenti della rete, le Aziende dovrebbero quindi strutturare maggiormente i propri strumenti posti a tutela della sicurezza, in particolare:

– rafforzare le policy per l’accesso alle applicazioni e ai dati che risiedono su sistemi virtualizzati;

– fissare regole rigorose per l’accesso ai dati aziendali;

– definire policy aziendali per la mobilità;

– investire in strumenti per gestire e monitorare le attività nel cloud;

– fornire ai dipendenti regole sull’utilizzo dei social media in ambito lavorativo.

Fonti: Protezione Accounthttp://www.impresacity.it/http://www.cisco.com/

Per informazioni su servizi e strumenti offerti da SI.net a tutela della privacy e della sicurezza di PA e Aziende –  scrivere a: sinet@blog.sinetinformatica.it o telefonare al numero unico servizio clienti: 0331.576848

SI.net, tramite il profilo su Twitter e all’interno della pagina su Facebook Laboratorio di innovazione per le PA, affronta puntualmente argomenti inerenti il web e l’innovazione tecnologica per PA e Aziende.