SUAP, precisazioni sul processo di autocertificazione

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
A seguito di alcune richieste di chiarimenti giunteci a proposito del nostro precedente articolo sul SUAP, riportiamo alcune precisazioni utili per l’autocertificazione sul sito impresainungiorno.it

Anzitutto è importante chiarire che nella procedura per l’attestazione dei requisiti SUAP si richiede l’utilizzo della CNS. Per essere più chiari, è richiesto un certificato di autenticazione dell’utente. Tale certificato può trovarsi:

– in una Carta Nazionale dei Servizi;

– in una Carta Regionale dei Servizi;

– in alcuni dei dispositivi di firma rilasciati dalle Certification Autorities.

A titolo esemplificativo si riportano un paio di link che illustrano la presenza del certificato di autenticazione nella CRS rilasciata dalla Regione Lombardia (“cosa contiene” e “a cosa serve” la CRS).

Un altro elemento importante nel processo di autocertificazione è riportato nella fase 3)  del nostro precedente articolo (Inserimento recapiti del SUAP):

In fondo al form sono richiesti i dati identificativi dell’Area Organizzativa Omegenea dell’Ente: si tratta delle informazioni registrate presso l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni. Sembra quindi che la registrazione del Comune all’IndicePA sia una condizione necessaria per ultimare il processo di certificazione.

Non esitate a riportare i vostri eventuali dubbi tra i commenti di questo articolo, cercheremo di chiarire eventuali altri punti oscuri.

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook