Sito SUAP, caratteristiche necessarie

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Con la circolare n. 30 del 2011 l’Anci fornisce utili indicazioni e suggerimenti per l’avvio degli Sportelli Unici per le Attività Produttive. In particolare, vediamo quali sono i requisiti necessari per il sito SUAP.

Il sito SUAP, al fine di “consentire un adeguato livello di qualità e di soddisfacimento delle esigenze dell’utenza” dovrebbe presentare “anche arrivandoci gradualmente nel tempo”, una serie di caratteristiche e funzioni qualificanti:

–    Accesso diretto anche tramite link da www.impresainungiorno.gov.it;
–    Welcome page e spiegazioni generali sull’uso;
–    Indicazioni generali sulla presentazione delle istanze (SCIA, procedure, istruttorie);
–    Precisazioni sulle responsabilità che il cittadino si assume tramite l’autocertificazione. Casi in cui è obbligatorio o almeno opportuno ricorrere in aggiunta l’asseverazione  di un tecnico;
–    Eventuali indicazioni sui tempi di attivazione dei singoli servizi, sul periodo transitorio, modalità di contatto con gli uffici;
–    Cosa deve fare chi non è in grado di inviare di persona l’istanza in via telematica (supporto di intermediari, come e dove richiedere la PEC, ecc.);
–    Indicazione degli iter procedurali per ogni tipo di attività;
–    Accesso alla modulistica per le istanze/comunicazioni: link a MUTA per la SCIA e scarico modulistica per le altre attività;
–    Indicazione della normativa di riferimento comunale;
–    Possibilità per il richiedente di controllare lo stato di avanzamento delle proprie pratiche;
–    Quantificazione e pagamento dei diritti;
–    Nel caso che specifiche disposizioni o regolamenti comunali rendano non applicabile la procedura SCIA per talune situazioni (es: non applicabilità della procedura SCIA per disposizioni assunte ai sensi dell’art. 51 L.R. n. 12/05) riportare le disposizioni locali;
–    I siti SUAP, come in tutti i siti delle Pubbliche Amministrazioni, debbono rispettare le norme sulla visibilità facilitata per i soggetti ipovedenti”.

Oltre ai requisiti per i siti internet, questi gli altri argomenti affrontati nella circolare n. 30 del 2011, che è possibile scaricare dal sito di Anci Lombardia:

– Istituzione SUAP;
– Accreditamento;
– Delega alla CCIAA;
– Problemi interpretativi, in particolare: non applicabilità della SCIA in presenza di vincoli ambientali, compatibilità urbanistica, pubblici esercizi di somministrazione, commercio su aree pubbliche, rivendita di giornali e riviste;
– Istruttoria delle pratiche;
– Modulistica da utilizzare;
– Diritti di istruttoria.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.