Auguri di Buona Pasqua da SI.net

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
In questo particolare momento che stiamo vivendo, SI.net augura a tutti una Buona Pasqua, confidando in una nuova fase positiva che si aprirà al termine dell’emergenza.

Come azienda operante nell’ambito tecnologico ed informatico, con particolare attenzione ai processi di trasformazione digitale, siamo convinti che il mondo sia in evoluzione e che al termine dell’epidemia non sarà più quello che abbiamo conosciuto fino alla fine di febbraio.

Se è vero che da ogni crisi nascono delle opportunità, l’emergenza Coronavirus ci ha aperto occhi e mente verso orizzonti che fino a qualche mese fa consideravamo impossibili da raggiungere.

Pensiamo al citatissimo smart working, già normato come lavoro agile nel 2017 e mai veramente entrato in regime di applicazione fino a queste settimane. O ancora, pensiamo alla possibilità di svolgere le sedute collegiali istituzionali in videoconferenza, con i partecipanti a distanza di chilometri l’uno dall’altro. Oppure pensiamo a tutti quei servizi on line e procedimenti che la completa trasformazione digitale ha reso fruibili senza alcun intervento “analogico”.

Certamente l’isolamento ha anche evidenziato alcuni elementi da potenziare, come le infrastrutture di rete e la connettività, veri presupposti per l’ascesa e la diffusione su larga scala, sia in ambito pubblico che privato, del Cloud, pietra miliare in tema di accessibilità remota.

SI.net sta dando il massimo per rispondere con le proprie capacità e competenze nel corso dell’emergenza e farà ancora di più per supportarvi nella nuova ed innovativa fase che verrà.

Di nuovo, Buona Pasqua a tutti!  


Per informazioni sui servizi di information technology offerti da SI.net per accompagnare aziende private ed enti pubblici nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione nell’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter, Facebook, YouTube, LinkedIn e Telegram