Fondo Innovazione: contributi economici ai Comuni che adotteranno piattaforme digitali

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Avviso Pubblico per l’assegnazione di fondi ai Comuni italiani al fine di promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti Spid, PagoPA e dell’App IO. Le domande di adesione devono essere presentate entro il 15 gennaio 2021 tramite l’apposita procedura online.

 

PagoPA S.p.A. – in convenzione con il Dipartimento per la Trasformazione digitale e l’Agenzia per l’Italia digitale (AgID) – promuove un Avviso Pubblico per l’assegnazione di contributi economici ai Comuni italiani (nell’ambito del Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, istituito con il Decreto Rilancio e affidato al Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione).

Tali contributi sono intesi quale supporto a beneficio dei singoli Comuni, chiamati a espletare le attività necessarie per:

  • rendere accessibili i propri servizi attraverso il sistema SPID;
  • portare a completamento il processo di migrazione dei propri servizi di incasso verso la piattaforma pagoPA;
  • rendere fruibili ai cittadini i propri servizi digitali tramite l’App IO.

Chi può partecipare

Possono partecipare e richiedere il contributo tutti i Comuni italiani che, come previsto dal Decreto Semplificazione e Innovazione digitale (DL n.76/2020), devono effettuare o completare la migrazione alla piattaforma PagoPA, l’adesione al sistema SPID e l’integrazione all’App IO, fatta eccezione per i Comuni che sono ricompresi in accordi Regionali con finalità analoghe a quelle individuate dall’Avviso Pubblico.

Come aderire

I Comuni che presentano i requisiti di partecipazione all’Avviso Pubblico, devono completare la domanda di adesione entro il 15 gennaio 2021 tramite l’apposita procedura online. A seguire, riceveranno una comunicazione circa l’ammissibilità della domanda.

In cosa consiste e come ottenere il contributo

Il contributo è subordinato al raggiungimento di specifici obiettivi e calcolati in base all’assegnazione del Comune ad una fascia demografica (rif. indice ISTAT provvisorio gennaio 2020):

  • da 0 a 5.000 abitanti: € 3.900
  • da 5.000 e 40.000 abitanti: € 7.950
  • da 40.000 a 200.000 abitanti: € 11.850
  • più di 200.000 abitanti: € 50.000

I Comuni ammessi all’Avviso, potranno avvalersi del supporto di Partner Tecnologici Pubblici o Privati, tra cui SI.net Servizi Informatici, per conseguire gli obiettivi di adozione e integrazione delle piattaforme abilitanti (vedi in calce l’Allegato 1).

Come richiedere il contributo

Il contributo può essere richiesto in due fasi distinte, in base all’obiettivo di adozione e integrazione delle piattaforme abilitanti raggiunto. Al conseguimento degli obiettivi, è possibile richiedere l’erogazione del contributo tramite l’apposita procedura online:

  • entro il 31 marzo 2021 per l’erogazione del 20% del contributo per le attività concluse entro il 28 febbraio 2021 – La relativa modulistica sarà disponibile sulla piattaforma a partire dal 1 febbraio 2021;
  • entro il 31 gennaio 2022 per l’erogazione dell’80% del contributo per le attività concluse entro il 31 dicembre 2021 – La relativa modulistica sarà disponibile sulla piattaforma a partire dal 30 luglio 2021.

Occorre ricordare che alle richieste di erogazione del contributo seguirà una fase istruttoria (vedi in calce l’Allegato 3) che consisterà nella verifica del completamento delle attività e del raggiungimento degli obiettivi.

Attività da porre in essere per ottenere il contributo

  • Attività da concludere entro il 28 febbraio 2021, ai fini dell’erogazione della prima tranche del contributo (20%):
    1. PagoPA:
      • se il Comune ha già aderito a PagoPA prima dell’Avviso pubblico: attivazione di almeno due nuovi servizi di incasso Mod 1 e Mod 3;
      • se il Comune non ha mai aderito a PagoPA prima dell’Avviso pubblico: adesione a PagoPA e migrazione o attivazione di almeno un servizio di incasso mod 1 e mod 3;
    2. App IO: adesione e integrazione di almeno un servizio digitale del Comune sull’app;
    3. SPID: abilitazione di servizi online all’acesso mediante SPID e relativa comunicazioni dei servizi attivati verso AgID.
  • Attività da concludere entro il 31 dicembre 2021, ai fini dell’erogazione della seconda tranche del contributo (80%):
    1. PAGO PA: Migrazione e attivazione “full PagoPA” Mod 1 e Mod 3 (ove applicabile), in base alle dichiarazioni rese dal Comune in fase di richiesta di erogazione del contributo rispetto ai servizi di incasso erogati e come risultante dalle transazioni sulla piattaforma pagoPA. Per “full pagoPA” si intende la migrazione e l’attivazione di almeno il 70% dei servizi di incasso erogati dal Comune, tra quelli censiti nella tabella “Tassonomia dei servizi di Incasso”.
    2. APP IO: Integrazione “full IO” dei servizi digitali: la migrazione e l’attivazione di almeno 10 servizi digitali. Occorre l’abilitazione di servizi online all’accesso mediante SPID, qualora l’obiettivo non sia stato raggiunto entro il 28 febbraio 2021.

Come ricevere assistenza

A supporto dell’iniziativa è stato costituito un helpdesk dedicato per assistenza tecnica e amministrativa. Sin dal momento dell’adesione e per tutto il periodo di vigenza dell’Avviso Pubblico, è possibile chiedere assistenza scrivendo una mail a fondomid@eng.it.

In alternativa, è possibile chiamare il numero 06-87805015, dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 18:00 (esclusi i giorni festivi) oppure prenotare un appuntamento in video tramite i canali disponibili sulla piattaforma.

Inoltre, è sempre possibile consultare il Manuale Operativo disponibile sulla piattaforma online per l’adesione.

Per maggiori informazioni sulle piattaforme abilitanti, è possibile essere indirizzati agli account territoriali di PagoPA S.p.A. per pagoPA e App IO e alle strutture competenti dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) per SPID, per essere affiancati nella gestione operativa di adesione e migrazione dei servizi.

Leggi anche:

Contributi per la digitalizzazione dei Comuni: il supporto di SI.net

 


Per informazioni sui servizi di information technology offerti da SI.net per accompagnare aziende private ed enti pubblici nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione nell’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter, Facebook, YouTube, LinkedIn e Telegram

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva