Mozilla Lightbeam, il plugin che controlla chi ha accesso in rete alle nostre informazioni

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Il nuovo plugin per Firefox permette di seguire le tracce di chi traccia chi in rete: uno strumento per aumentare la consapevolezza dei navigatori sulla propria privacy e su come funzionino certi meccanismi del web e dell’advertising.

Mozilla ha presentato al suo annuale evento MozFest un nuovo componente aggiuntivo per Firefox, pensato per gli utenti che vogliono controllare chi ha accesso online alle proprie informazioni e come: Lightbeam.

Mozilla recentemente si è dimostrata particolarmente attiva sul fronte privacy e controllo dell’accesso ai cookie. Lightbeam, in realtà, non rappresenta propriamente un meccanismo di Do not Track, ma si inserisce in questo filone: è uno strumento per garantire la trasparenza nella navigazione, in quanto permette all’utente di scoprire quali aziende e parti terze sono in contatto diretto con il sito che si sta navigando.

Per un approfondimento, leggi l’articolo “Mozilla Lightbeam segue le briciole dei cookie” di Claudio Tamburrino su Punto Informatico

_______________________________________________________

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione e all’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook