Avanzamento SPID e slittamento dei termini di attivazione per “Pago PA”

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
logo_pago_pa
Lunedì 21 settembre, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, si è tenuto l’incontro tra AgID e le amministrazioni centrali al fine di coordinare l’implementazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e della strategia di crescita digitale.


Per quanto riguarda l’avanzamento dello SPID, il 15 settembre 2015 è partito l’accreditamento degli Identity Provider, cioè i soggetti privati che intendono abilitarsi alla distribuzione e alla gestione delle identità digitali. Dal momento in cui AgID ufficializzerà l’iscrizione nel registro SPID del primo Identity Provider accreditato, le Pubbliche Amministrazioni avranno al massimo 24 mesi per abbandonare gli attuali sistemi di identificazione degli utenti dei servizi online e consentire l’accesso tramite SPID.

In merito all’avvio della piattaforma dei pagamenti elettronici “Pago PA”, l’AgID ha stabilito che le PA avranno tempo fino alla fine del 2015 per aderire alla piattaforma, mentre entro dicembre 2016 sarà obbligatoria l’attivazione del servizio.

Fonti:
– Articolo di Chiara Pascali pubblicato sul sito ANORC: Pago PA: slitta di un anno l’obbligatorietà dell’attivazione del servizio
– Comunicato pubblicato sul sito AgID: SPID e pagamenti elettronici: AgID incontra le Amministrazioni Centrali

_______________________________________________________

Per informazioni sui servizi di information tecnology offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@blog.sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione e all’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook